Varie

Da parte mia iniziano a esserci dei sentimenti e non vorrei solo illudermi.

Federica

Condividi su:

Buongiorno, chiedo il vostro a causa di alcuni dubbi. Da circa 3 anni lavoro per un'azienda straniera dove ho conosciuto un ragazzo della mia età. Con questo collega c'è stata subito intesa. È come se fossimo sintonizzati sulla stessa lunghezza d'onda. Abbiamo molti interessi in comune, ci assomigliamo molto e siamo cresciuti in famiglie molto simili. Il problema nasce dal fatto che non comprendo i suoi atteggiamenti, ormai è un anno che si vive nell'ambiguità, provo a spiegarmi meglio. Tutto ha inizio nel momento in cui abbiamo iniziato a relazionarci un pò di più in quanto condivedevamo un progetto. Io all'epoca mi frequentavo con un ragazzo e questo mio collega continuava a dirmi che dovevo lasciarlo perdere, che non era l'uomo per me. Poco dopo tra me e il mio “fidanzato“ è finita, una volta che il mio collega l'ha saputo non ha battuto ciglio. A quel punto io ho iniziato a provare qualcosa per il mio collega. Da li siamo entrati sempre di più in confidenza, tanto che in ufficio hanno iniziato a prenderci in giro dicendo che si era formata una nuova coppia. A queste prese in giro lui non ha mai risposto. Da li in poi ho notato che lui era cambiato. Quando mi guarda i suoi occhi si illuminano, parliamo e ridiamo tanto insieme, quando mi parla mi sta sempre molto vicino e se può cerca il contatto fisico. Insomma assume degli atteggiamenti che mi fanno intendere che da parte sua c'è un interesse. Poi però se gli chiedo di vederci fuori dal lavoro o gli propongo situazioni in cui siamo solo io e lui mi dice sempre di no. Il massimo che mi concede è ogni tanto la pausa pranzo. Io non capisco perché non voglia stare solo con me. Quando non ci si vede per alcuni giorni ci si sente per telefono ma generalmente sono io a cercarlo. A questo punto mi chiedo cosa voglia da me. Io so che lui è un ragazzo molto insicuro e che purtroppo non ha una buona opinione sulle relazioni in quanto è rimasto scottato. Ma avrei davvero bisogno di un Vs parere in quanto mi sto accorgendo che da parte mia iniziano a esserci dei sentimenti e non vorrei solo illudermi. Vi ringrazio anticipatamente per la Vs attenzione.

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Federica,

mi sembra di percepire che Lei sia preoccupata perchè sta provando un maggior coinvolgimento nei confronti di questo collega e non vorrebbe rimanere delusa. Proprio in virtù di questo penso che la situazione potrebbe chiarirsi attraverso un confronto diretto con lui. Visto che avete una certa confidenza, credo si possano approfondire le relative posizioni. Se lui è una persona insicura, gioverebbe usare una modalità delicata e potrebbe essere anche per lui un'occasione per aprirsi e mettersi in discussione. L'esser rimasto scottato da una relazione può costituire un forte freno a lasciarsi andare e, a volte, pur provando dei sentimenti è difficile autorizzarsi a rischiare ma questo non significa che sia impossibile.

Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti

Un caro saluto 

Buona sera,

è difficile farsi un'opinione sugli atteggiamenti ambivalenti del suo collega. Sicuramente, nel caso se la senta, è consigliabile cercare una comunicazione, potrebbe provare a chiedere al diretto interessato che cosa prova, e perchè si rifiuta di vederla fuori dall'ambiente lavorativo.

Forse uno spunto di riflessione potrebbe essere quello di capire se, effettivamente, le aspettative e le fantasie che si creano nell'incertezza possono farla soffrire più o meno di un eventuale rifiuto.

Gentile Federica, prima di partire per voli pindarici, cercherei di approfondire meglio la conoscenza di questa persona. Tante risposte potrebbero essere parimenti possibili nello spiegare comportamenti a parer suo ambigui. Può seguire due strade: cercare di conoscere questo ragazzo in maniera più profonda, attraverso osservazione più attenta e domande più intime sulla sua vita; oppure manifestare il suo interesse in maniera diretta ma non troppo aggressiva e attendere delle risposte altrettanto chiare. Sicuramente se la evita un motivo ci sarà: c'è un' altra persona?( donna o uomo che sia). Le vuole bene ma non è il suo tipo? Non ha voglia di impegnarsi in una relazione seria e, visto il rapporto di amicizia e di lavoro che vi lega, tiene le distanze?

Come vede la lettura del suo comportamento può essere molteplice e tante altre possibili risposte mi sfuggono non conoscendo io realmente la situazione. Sta a lei scegliere quale possa essere il metodo più idoneo per ottenere chiarezza e soprattutto si chieda se vuole realmente ottenerla, magari a scapito di una bella amicizia.

Cari Saluti  

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Varie"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come comportarmi con un figlio adulto ,il quale dicembre di amarmi ,ma non verrà per Natale

Non so come comportarmi con mio figli9 di 45 anni. Un uomo sensibile, affettuoso che dice di amarmi ...

4 risposte
Come gestisco la enuresi secondaria diurna e notturna?

Buona sera, mia figlia ha tre anni e mezzo; a due anni ha tolto il pannolino di giorno e sei mesi ...

3 risposte
NON MANGIA ALL'ASILO

Buongiorno, mi rivolgo a Voi perchè non so più come comportarmi. Mio figlio non &egrav ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.