Differenza d'età e poca attrazione

Filomena

Ciao a tutti..vi scrivo per un problema che mi attanaglia ormai da mesi..non so davvero cosa fare.
Ho cominciato una relazione con un uomo 20 anni più grande, lui non mi piaceva esteticamente e mai, per mia forma mentis, ho immaginato un futuro con una persona così grande. Fatto sta che lui mi ha corteggiata molto, inoltre ci conoscevamo già da anni e lo avevo sempre apprezzato come persona..più passavano i giorni più mi accorgevo di quanto compatibili fossimo, mentalmente e anche tra le lenzuola. Mi sono legata a lui poco a poco e abbiamo deciso di buttarci in questa avventura, senza troppe pretese. A distanza di mesi però mi accorgo che non mi sento innamorata di lui e non riesco a capire quanto di ciò dipenda dai miei "pregiudizi" (per l'estetica e per l'età) e quanto invece da una reale volontà di trovare qualcun altro. Non so se davvero non lo amo o se è tutto frutto delle mie pippe mentali. Ho 29 anni e la sintonia che ho con lui non l ho mai avuta con nessuno. Non so cosa fare..vi prego di aiutarmi. Grazie di cuore a chi risponderà.

7 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Filomena,

cosa è per l'amore? Cosa si aspetta dal vostro futuro? I familiari o gli amici sono contrari a questo fidanzamento? Lei ha paura di questa "età"?

Da come scrive mi sembra di capire che lei non si è innamorata dell'estetica ma che quest'uomo ha saputo darle qualcosa che gli altri non le hanno dato. Potrebbe essere accudimento o protezione? Dialoghi magari più maturi? Attenzioni specifiche?

Provi a rispondere a queste domande pensando solamente alla prima frase che le viene in mente senza ragionarci troppo. Da qui poi provi a vedere se ci sono delle risposte che le danno rassicurazioni o che la portano ad un ragionamento più profondo.

Se le sue difficoltà peristono le consiglio altrimenti anche di valutare un breve percorso di psicoterapia individuale dove poter essere ascoltata, accolta e aiutata a trovare le sue risposte, a ri-formulare alcuni pensieri o emozioni e da li così poter ritrovare la sua serenità e tranquillità.

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza online o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Le auguro di trovare presto una soluzione al suo problema.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia e online

Sarebbe interessante comprendere cosa significhi per lei essere innamorata, quale grado di coinvolgimento diverso da quello che ha descritto debba entrare in azione nella fase di innamoramento. In fondo è lei stessa a scrivere di una grande sintonia a più livelli, fisico e mentale. Chissà se un confronto con uno psicologo possa aiutarla a chiarire la natura di questi pregiudizi di cui parla prima che essi determinino la rinuncia a qualcosa di benefico.

Buona riflessione

Gentile Filomena,

dalle sue parole percepisco la grande confusione e forse paura che avverte, ciò nonostante noto che le sue domande denotano una grande capacità introspettiva e analitica. Per rispondere ai suoi quesiti potrebbe essere molto di aiuto un p6ercorso di psicoterapia, attraverso il quale imparare ancor di più ad ascoltarsi e a dar nome e significato alle sue emozioni, ai suoi vissuti e bisogni.

Resto a disposizione anche online

Cordiali saluti

Dott.ssa Martina Patruno

Psicologa clinica e dell’età evolutiva, Psicoterapeuta, Analista Transazionale Certificato, Esperta in Psicologia Investigativa, Psicologia Giuridica, Psicopatologia e Psicodiagnostica Forense, Tutor, Hr Ricerca e selezione

Salve Filomena, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Buona sera, Sig.ra, posso capire il suo disagio, in questo momento, in una situazione complessa come sono tutte le relazioni sentimentali.

Una domanda che lei si può porre è cosa ha significato per lei essere corteggiata nei mesi precedenti al vostro legame, cosa significa per lei la differenza di età e il lato estetico e quanto per lei è importante avere qualcuno vicino in questo momento della sua vita.

Un colloquio con una psicologo potrebbe esserle utile per meglio capire la sua relazione.

Nel caso mi chiamasse sono disponibile anche per colloqui online.

Dott.Benis

Buongiorno Filomena. Varrebbe la pena approfondire l’argomento con una serie di colloqui, al fine di cercare insieme maggiori dettagli sul significato che lei attribuisce alle relazioni intime e, nello specifico, a questa relazione. In questo modo si potrebbe individuare se esista una discrepanza tra quello che lei si aspetta da una relazione e ciò che sta ottenendo da quella attuale: se si dovessero individuare dei bisogni insoddisfatti sarebbe un buon punto di partenza per ampliare il discorso anche a tutti gli aspetti che caratterizzano il suo attuale disagio, permettendole di trovare sollievo o, quantomeno, una spiegazione a questa situazione che si è creata con il tempo.
Se decidesse di iniziare un percorso di questo genere, mi rendo disponibile anche online.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Salve, se non si sente innamorata, significa che desidera altro, nonostante stiate bene, se volesse davvero stare con l'altra persona non sentirebbe questo e non si interrogherebbe su questo sentire, invece sente il bisogno di parlarne. C'è qualcosa che non funziona in questa coppia? Se sì, di che cosa si tratta? Sente che le manca qualcosa? Ha pensieri per altre persone? Preferisce stare da sola?