Attacchi di panico

Continuo accesso al p.s. - visite - malstare

Daniela

Condividi su:

Buonasera.

Ho 43 anni e ho sempre paura che mi stia succedendo qualcosa di grave da 1 anno. In questo ultimo anno ho fatto tantissimi esami: tac torace, risonanza e tac celebrale, test da sforzo, holter, gastroscopia (unica ad avere avuto un risultato non negativo esofagite da reflusso e una duodenite) tutti con esito negativo.
Io so solo che ho dolori al torace; formicolio, mal di testa, dolore alla mandibola, abbastanza continui e nonostante la terapia continui bruciori allo stomaco che mi danno una lieve tregua ogni tanto.
Non posso più vivere così, perché ho sempre paura di muovermi se non x andare al lavoro (Ma anche qui a volte sto male)
Sto andando anche da un psicologo e da poco ho iniziato anche con un psichiatra.
Sono stanca di stare così.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno Daniela,


se ha fatto tutti gli accertamenti medici ottenendo un esito negativo, è ragionevole pensare che i sintomi che descrive siano dovuti ad una risposta ansiosa, per l’attivazione della risposta attacco-fuga (nel mio sito www.psicologomilanozangari.it spiego nel dettaglio questo meccanismo cliccando sull’immagine panico).


Ha fatto bene ad iniziare una terapia psicologica, è l’unico modo per comprendere la causa di questi sintomi e quindi per poterli interrompere.


Non deve preoccuparsi per i disturbi che sta vivendo, la loro presenza sta solo ad indicare che c'è una questione irrisolta che deve essere affrontata: deve solo scoprire di cosa si tratta e tutto passerà.


Un caro saluto

Cara Daniela,


Prima di essere certi che si tratti di un disturbo psicosomatico, ha cercato il parere di un bravo osteopata? E' sicura che i suoi disturbi non derivino da una contrattura cronica della muscolatura del collo? E da una malposizione dentale? I difetti di chiusura tra le arcate dentarie possono dare disturbi e dolori a cascata.


Quanto alla gastrite, immagino che vivere in un allarme continuo influisca eccome ....


Ci mandi un aggiornamento. Auguri!

Gentile utente, 


Appare verosimile che occorrerà lavorare con gli specialisti da cui è seguita: 


- sul decrementare i sintomi ansiosi; 


- trovare un equilibrio nella relazione assiale mente-sistema gastrointestinale. Nel sistema nervoso centrale sono presenti circa 86 miliardi di neuroni. Tra stomaco e intestino se ne contano circa 1/10 di quelli presenti nel SNC. 


Eventualmente proponga ai suoi attuali curanti di avvalersi anche dell’aiuto specialistico di un medico nutrizionista. 


 


Cordialmente

Gentile Daniela, se ha già iniziato una psicoterapia l'unico consiglio utile è di continuarla. Ci sono molte persone con problematiche simili alle sue che ne traggono proprio perché l'origine del problema è psicologica. I malesseri fisici che descrive sono compatibili con diversi quadri possibili, dall'ansia a difficoltà legate all'umore. Le sarà possibile comprendere e risolvere le sue difgidiffi con l'aiuto del terapeuta.


Cordialmente.


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Attacchi di panico"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come ritornare in me.

Salve, io sto passando un periodo particolare non mi fido più di nessuno non riesco a confida ...

2 risposte
Ansia e pensieri ossessivi

Gentili dottori, Ho 30 anni, una bellissima famiglia, una compagna che adoro ed un figlio di 4 anni...

8 risposte
Insonnia, ansia, attacchi di panico

Salve a tutti. So che quello che sto per scrivere sarà un completo disastro, ma per favore ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.