Mi sento uno schifo

Miriam

Mi sento sola e depressa non sono mai stata fidanzata in 20 anni della mia vita, mi sembra di non essere importante per nessuno, lo sono solo per la mia famiglia. Vorrei tanto un fidanzato una persona che stia con me. Non ne ho mai avuto uno… Mi sento la persona più triste è infelice. Ho lisciato con tutti i miei amici e sono esattamente 7 mesi che non esco in amicizia con e con le mie amiche. È un anno che non approccio con un ragazzo. Il lavoro mi va male non riesco a superare alcuni esami, mi sento inutile e triste.. vorrei sparire

2 risposte degli esperti per questa domanda

Buonasera Miriam,

per poterle essere maggiormente d'aiuto avrei bisogno di conoscere meglio la sua storia e collocare la sua sofferenza nel contesto in cui vive, dando il giusto senso ai sentimenti di autosvalutazione, tristezza e inutilità e al ritiro dalla rete amicale che sta vivendo. Tale condizione può cambiare, e la sua richiesta di aiuto è un primo passo verso tale cambiamento.

Le consiglio di valutare la possibilità di iniziare un percorso di psicoterapia grazie al quale potrà trovare il sostegno necessario al fine del suo benessere.

A disposizione,

Dott.ssa Martina Gazzola

Salve Miriam, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL