Autostima

Non so nemmeno io

Vicky

Condividi su:

Sento un conflitto con me stessa.
Non riesco a portare niente a termine, inizio lo faccio bene e poi è come se mi spegnessi e lascio perdere
Non amo nessuno
Guardo tutti con indifferenza
Mia madre ha avuto un incidente e non ho avuto niente
Nessuna preoccupazione o altro
Mi sento vuota
Verso me stessa e verso tutti gli altri.
E non so che strada prendere nella vita. Mi sento in gabbia
Ma c'è la porta aperta.

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Vicky,


mi spiace per la sua sensazione di vuoto e "chiusura" sono però molto fiduciosa perchè seppure lei percepisce questa difficoltà si lascia e si vuole lasciare una "porta aperta" in vista e nella speranza di una vita quotidiana e futura migliore, più lineare e con un percorso da lei indicato.


Potrebbe valutare per conoscersi meglio, per riscoprirsi, per riformulare queste emozioni e pensieri negativi a pensare ad un percorso di psicoterapia individuale dove insieme a un professionista neutro potrà capire meglio cosa sta accadendo dentro di lei per tornare a vivere la sua vita a 360°. Gli incontri inoltre sono coperti da segreto professionale e detraibili da 730 come spesa sanitaria. 


Le linko degli articoli sperando di far cosa gradita:


- https://www.psicoterapeutafedericaciocca.it/articoli/quando-chiedere-una-consulenza-psicologica.html


- https://www.psicoterapeutafedericaciocca.it/ambiti-di-intervento/terapia-minori-adulti.html


Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive e/o eventuale consulenza online.


Cordialmente


Dott.ssa Federica Ciocca


Psicologa e psicoterapeuta


Ricevo a Torino, provincia  e online


 

Salve Vicky, mi spiace moltissimo per la situazione che descrive poichè posso comprendere il disagio sperimentato. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare meglio la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.


Credo che un percorso psicologico cognitivo comportamentale possa esserle utile al fine di identificare i pensieri rigidi, disfunzionali e negativi che mantengono in atto la sintomatologia e le impediscono il cambiamento desiderato.


Resto a disposizione, anche online.


Cordialmente, dott FDL

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Autostima"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

La mia storia

Voglio raccontare la mia storia. Fin da piccolo ho fatto fatica ad avere amici. Gli unici amici che ...

2 risposte
Ho spesso problemi di autostima, come migliorare?

Spesso mi viene da pensare che non sono capace di fare una determinata cosa oppure che potrei farla, ...

4 risposte
Come si spiega il fatto che quando mi sento con una ragazza tendo a pensarla sempre?

Salve, vi scrivo urgentemente per un problema che mi sono reso conto di avere. Come si spiega il ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.