Varie

Il mio compagno frequenta luoghi nei quali si svolgono incontri e scambi tra single e coppie

vittoria

Condividi su:

Buongiorno, scrivo per capire quale competenza scegliere volendomi rivolgere allo psicologo. Abito a Firenze e il problema è il seguente. Sono venuta a conoscenza, mio malgrado, di comportamenti che portano il mio compagno a frequentare luoghi nei quali si svolgono incontri e scambi tra single e coppie; sia presso feste private che in locali preposti. Messo davanti al fatto e pur dichiarando che i suoi atteggiamenti derivano solamente da curiosità e svago, si è reso disponibile a recarsi insieme da uno specialista che possa chiarire e aiutarci attraverso la giusta terapia a recupare il rapporto. Vi sarei grata se poteste indicarmi cosa e dove cercare ad hoc per noi. Molte grazie per l'attenzione, VV

8 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Vittoria, le cause del problema sono, obviously, psicologiche e psicosessuologiche: potrebbero tanto avere a che fare con la vostra relazione in se stessa (ad esempio, insufficiente o distorta comunicazione reciproca o insufficiente coinvolgimento e compartecipazione emotiva); tanto con le modalità specificamente sessuali secondo le quali interagite, non adeguate ad uno o ad entrambi i componenti della coppia (ad esempio le modalità ed i tempi del contatto fisico o la scansione delle diverse fasi di ogni singolo rapporto sessuale); tanto più direttamente legate a problemi del ‘profondo’ , insomma inconsci e psicoeducativi, che impediscono, nonostante la volontà contraria, di provare pieno coinvolgimento, desiderio e  piacere durante i vostri rapporti sessuali. È probabile che una non lunga rieducazione psicosessuale, in un limitato numero di sedute di coppia, possa risolvere definitivamente il problema. Un approccio A Distanza (online, intendo via chat), previo consulto telefonico gratuito, potrebbe in tal caso essere valido per ristrutturare le parti in difficoltà della Sua personalità ed eliminare dai suoi ‘meccanismi’ quei granelli che – per così dire – ne ostacolano il corretto e felice funzionamento in direzione della crescita personale e del benessere psicofisico. Cordiali saluti.

Uno psicoterapeuta sistemico-relazionale, detto anche familiare/di coppia.

Nella sua zona ce ne sono sicuramente di molto bravi sia privatamente che presso le Unità di Psicologia ospedaliere anche se non so bene quale sia l'iter che cambia per ogni Regione

E' positivo che ne abbiate parlato e che lui abbia accettato di approfondire con un terzo la questione

Auguri

Buonasera,

in merito alla sua richiesta ciò che posso anticiparle è che io sottoscritto sono solito affrontare, anche per la situazione da lei esposta, terapie di coppia necessarie alla possibile risoluzione di tale problematica.

Ricevo a Poggibonsi (SI), in Via Fiume nr. 12.

A disposizione.

Buonasera, su Firenze e dintorni può cercare uno psicologo specializzato in psicoterapia sistemico relazionale. È certamente l'approccio più indicato al trattamento delle problematiche di coppia! Ovviamente un collega di un approccio differente potrà comunque essere di aiuto...ma la mia opinione per una scelta di intraprendere un percorso a due resta quella menzionata! Se avesse bisogno di ulteriori informazioni sarò a sua disposizione! Nel frattempo le auguro un buon lavoro!

Salve, la vostra richiesta credo sia da chiarire meglio nel corso del primo colloquio. Ogni professionista serio sapra' esservi di aiuto e accogliere la vostra domanda. Personalmente ho una preparazione in ambito sessuologico e ho esperienza clinica. Inoltre faccio terapia di coppia. Ricevo a Empoli Firenze e Poggibonsi. Il consiglio che posso darvi comunque e' quello di rivolgersi ad un psicoterapeuta di coppia perché non tutti la fanno. I miei migliori auguri.

Gent.ma Vittoria,

è difficile dare un consiglio del genere in poche righe. Avete veramente bisogno di una terapia di coppia oppure sarebbe meglio pensare ad una terapia singola? Quali sono gli obiettivi che volete raggiungere attraverso la terapia?

Se vuole, le posso offrire un incontro conoscitivo gratuito, in modo da capire insieme quale potrebbe essere il percorso più indicato.

Carissima Vittoria, se avete preso la decisione di affrontare il momento di difficoltà insieme le consiglio una terapia di coppia da un terapeuta sistemico familiare che e' specializzato in questo tipo di terapie. Io sono di Arezzo, ma ci sono bravissimi colleghi anche a Firenze. Se desidera, puo' contattarmi.

Buongiorno Io sono uno psicoterapeuta di Firenze. Se vuole può scrivermi a paolo.cardoso@fastwebnet.it  Questo Ove ve ne fosse la necessità si può anche fare un intervento di coppia, ma all'inizio io lo sconsiglierei. Questo tipo di problema andrebbe affrontato, a mio giudizio, in una terapia iniziale singola.

Può contattarmi. Se dovessi non risponderle mi invii un sms e la richiamerò appena possibile.

Saluti

 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Varie"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come comportarmi con un figlio adulto ,il quale dicembre di amarmi ,ma non verrà per Natale

Non so come comportarmi con mio figli9 di 45 anni. Un uomo sensibile, affettuoso che dice di amarmi ...

4 risposte
Come gestisco la enuresi secondaria diurna e notturna?

Buona sera, mia figlia ha tre anni e mezzo; a due anni ha tolto il pannolino di giorno e sei mesi ...

3 risposte
NON MANGIA ALL'ASILO

Buongiorno, mi rivolgo a Voi perchè non so più come comportarmi. Mio figlio non &egrav ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.