Disturbo Ossessivo Compulsivo

Pensiero ossessivo?

Lucilla

Condividi su:

Carissimi Dottori, scrivo per cercare di risolvere un mio "problema". Sto provando a concentrarmi su altro ma i pensieri non se ne vanno. Sono in un periodo di forte ansia e ho paura di tutto. Penso che se alla sera non mi pettino i capelli per dire, possa capitare qualcosa ecc... Due settimane fa, mentre facevo ordine nella borsa, ho trovato lo scontrino di un negozio. Questa signora è scomparsa qualche mese fa, ho buttato via il biglietto ma poi me ne sono pentita e sono andata a riprenderlo, mettendolo nella borsa sempre per timore che potesse accadere qualcosa. Da quel giorno ho sempre il pensiero in testa di questa signora e sono spaventata... Una sera pensavo ad un momento intimo con la persona della quale sono stata innamorata e in quel frangente mi è venuta in mente sempre quella signora. Probabilmente sto accumulando così tanto stress che non riesco più a controllare la mia mente. Ho la sensazione di avere un'indigestione in testa, non so se rendo l'idea.

Tengo a precisare che sono vergine per scelta e che non ho alcun interesse verso il sesso ma spesso mi vengono in mente pensieri che non vorrei.

Come posso fare? Mi è capitato mesi fa di avere pensieri ossessivi che poi sono scemati, spero possa andarsene anche questo.

Grazie di cuore

Lucilla

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Lucilla, 


leggo di un momento di grande stress e paura in cui si inserisce "l'indigestione" di idee e pensieri di cui parla. Io credo che talvolta possa accadere che, proprio in momenti in cui il carico emotivo si fa più forte e insostenibile, le nostre emozioni vengano a "chiederci il conto" in modo tale che non ci sia più possibile distogliere l'attenzione da loro, un pò come le capita con questi pensieri tanto fastidiosi e ingombranti. Le convinzioni e i comportamenti "scaramantici" che derivano da questi pensieri, sono spesso collegati al bisogno di abbassare l'ansia ma, di fatto, non riescono nel loro intento, creando in noi una sorta di loop dal quale è molto complicato uscire da soli...


Piuttosto che provare (ahimè senza risultati) a mettere da parte questi pensieri, potrebbe pensare ad accedere ad uno spazio personale in cui, con l'aiuto di un professionista del benessere psicologico, le sia possibile esplorarli insieme alle emozioni che ad essi si collegano senza sentirsene minacciata ma, anzi, comprendendone l'origine e imparando a gestire al meglio le ansie che li determinano.


Dott.ssa Silvia Costanzo

Carissima signora Lucilla,


comprendo il suo disagio e la sua voglia continua di darsi e di cercare a tutti i costi delle risposte. Da quello che lei riporta , la sua costante necessità di adottare dei rituali alla sua quotidianità per evitare che qualcosa di spiacevole possa accadere, il suo pensiero o più pensieri ripetitivi, sono degli indicatori ( ma non gli unici) che spingono a pensare che si tratta di un disturbo di natura ossessiva.


Sarebbe utile un approccio alla terapia cognitivo e mindfulness.


La saluto e rimango a disposizione.


Dott.ssa Laura Sola


Laurasola48@gmail.com

Gentile Lucilla,


da come lei descrive i suoi pensieri sembrano di essere: forti, ricorrenti, intrusivi e incontrollabili. Lei pur avendone coscienza non riesce a “fermarli”.


Da quando sta provando questa ansia e questa paura?


E’ successo qualcosa di importante o significativo nella sua vita nel periodo appena precedente?


Ha provato ad accogliere il pensiero senza giudicarlo ma cercando di capire quanta ansia/paura procura.


Le consiglio osservando particolare “impotenza”, frustrazione, voglia di “ri-nascita” ma anche capire come “controllare” o “far volare via” questi pensieri di valutare un percorso di psicoterapia individuale dove poter osservare tutto questo da una nuova prospettiva, in un luogo neutro e coperto da segreto professionale e cercare pian piano di osservare i pensieri in modo diverso:


Alcuni pensieri possono venire alla mente, non possiamo sempre controllarli ma possiamo imparare a gestirli e capire come non dare attenzione e farsi condizionare”.


Una pratica molto utile può anche essere la Mindfulness che insegna proprio a concentrarsi sul presente ma anche a “far volare via” i pensieri intrusivi e che fanno star male.


Le allego un articolo scritto da me su questo argomento: https://www.psicoterapiacioccatorino.it/autocontrollo-per-vivere-piu-sereni/


Cordialmente


Resto a disposizione per informazioni, dubbi, se volesse rispondere in privato alle domande poste per darle maggiori dettagli e/o per una eventuale consulenza.


Dott.ssa Federica Ciocca


Psicologa e psicoterapeuta


Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Salve Lucilla, la comparsa di pensieri ricorrenti di natura "intrusiva" fastidiosi o addirittura imbarazzanti non avviene in modo casuale ma va considerata come la conseguenza diretta di una attivazione emotiva che evidentemente le provoca fastidio. Immagini i pensieri come una sorta di spia che si è accesa e che le segnala che c'è qualcosa che non va, il problema non è tanto la spia quanto il motivo che l'ha fatta accendere. Quindi non è tanto un problema di aver "perso il controllo della mente", quanto di riuscire a cogliere questa causa. Lo stress è certamente un aggravante, ma non può considerarsi come la causa vera e propria. D'altronde già in passato lei ha sofferto di questo tipo di problema, per cui c'è una sorta di recrudescenza del fenomeno, il fatto che poi la prima volta siano andati via da soli, i pensieri, non indica purtroppo che siano stati definitivamente risolti. Le consiglio di consultare uno psicologo per una seduta di approfondimento in modo da avere più chiara la natura del problema, capirne le cause e capire quali possono essere le strategie da adottare per superarlo definitivamente. Se vuole, sono a sua disposizione. La saluto cordialmente.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbo Ossessivo Compulsivo"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Ho paura di essere trans

Gentili dottori,mi chiamo Beatrice e ho 16 anni.vi scrivo perché è da 5 mesi che soffr ...

2 risposte
Da circa due anni soffro di disturbo ossessivo compulsivo

Salve a tutti, ho 23 anni e da due anni soffro di disturbo ossessivo compulsivo. Il tutto è ...

2 risposte
Doc omosessuale o omosessualità?

Gentili dottori, vi scrivo perché è da un mese, se non di più, che faccio dei ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.