Psicoterapia

Mento in continuazione su chi sono e cosa faccio.

Simona

Condividi su:

Buongiorno, spero vivamente che qualcuno mi possa riapondere. Sono una donna di 28 anni e ho un problema: mento in continuazione su chi sono e cosa faccio. Sono arrivata ad un punto in cui non riesco piu a capirci un granché. Vorrei cercare di capire come fare a smettere di mentire prendermi in mano e cambiare ma non ew facile. Mentire è diventata come una droga ma piu vado avanti piu sto male e non riesco a godermi nulla. Mi sento un mostro ho paura di me di quello che sono. Ho un vuoto enorme dentro e vivo in queato immenso senso di colpa. Ho bisogno di fare un cammino aiutata da qualcuno percher da sola non riesco a farcela. Ho contattato uno psicologo su internet ma mi ha risposto che devo rivolgermi ad uno psicoterapeuta. Non ne conosco nessuno e non so a chi chiedere. Sono di Brescia. Ho paura di avere qualcosa che non va nella mia testa e mi sento in balia di questo peso enorme che non mi fa fare niente e mi condiziona tutto mandandomi in crisi spirituale morale e sociale. Non voglio buttarmi via ma riprendermi in mano, cosa devo fare? Spero che qualcuno mi risponda. Grazie.

13 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile ragazza,

attraverso un consulto online non è possibile offrirle l'aiuto di cui ha bisogno.

Utilizzi questo portale per una ricerca più approfondita di uno psicoterapeuta della sua città e non si lasci fermare dal primo (piccolo) ostacolo che incontrerà. Non deve più mentire a se stessa, o sbaglio?

Un caro saluto

Gentile Simona,

lei è una donna ancora molto giovane, quindi il suo desiderio di prendere in mano la sua vita e di non continuare a mettere in atto comportamenti che le creano solo un senso di vuoto mi sembra più che mai legittimo e sano. Ha davanti a sè moltissimi anni duranti i quali potrà sperimentare il piacere di mostrarsi agli altri per quello che realmente sente di essere, con la consapevolezza di poter essere accettata dal mondo con la semplicità e la benevolenza che tutti noi meritiamo. E' possibile che il suo bisogno di mentire sia legato al fatto che lei stessa non accetta alcune parti di sè che forse giudica troppo severamente ma bisognerebbe avere un quadro più completo. Parli di questo problema con un professionista, il consiglio di recarsi da uno psicoterapeuta è ottimo.

Buongiorno Simona,

quello che descrive è sicuramente il sintomo di un disagio e un malessere profondo, che, come lei stessa sottolinea, necessita di essere preso in considerazione. E' una donna giovane, con tutte le risorse necessarie per cambiare e con tanta vita dinanzi a sè. Il fatto che riconosca il suo comportamento come problematico è il primo passo per il cambiamento, quindi le consiglio vivamente di rivolgersi ad un altro professionista, anche se non necessariamente psicoterapeuta, per intraprendere un percorso di sostegno. Io ricevo a Piancogno, in Valle Camonica, se per lei non è troppo distante sono disponibile ad incontrarla per un colloquio. 

Gentile Simona,

si può uscire dalla sua situazione, cerchi uno psicoterapeuta della sua zona o comunque che possa seguirla. Diversi psicoterapeuti offrono un primo colloquio gratuito che consente di conoscerli, oppure può chiedere anche al suo medico di base. L'importante è che sia di sua fiducia e ci si trovi a suo agio. Si informi anche sull'indirizzo terapeutico seguito, sui tempi della terapia e la prognosi; esistono infatti diversi approcci e terapie brevi.

cordiali saluti 

Cara Simona,


mentire in continuazione è certamente un problema serio da affrontare con l'aiuto di un professionista

che individui le cause del suo agire. Le consiglio di continuare la ricerca della persona a cui affidarsi poiché

ipotizzo che il problema reale non stia nella menzogna attraverso la quale  suo malgrado è costretta a


vivere bensì nel dubbio che l'assale e che la spinge a cercare una modalità diversa di agire. Esprimersi attaverso

"mentite spoglie" fa di Lei un'attrice alla ricerca del ruolo da protagonista che il suo Io chiede sommessamente

di rappresentare. Ascoltare questa richiesta è   imperativo  che Le indica la giusta strada. Credo che

possa iniziare a riflettere sulla sua personalità anche con delle letture formative e  seguire

il cammino che la psicoterapia le indicherà. Se  crede possa esserLe d'aiuto non esiti a contattarmi.

Buona giornata!

Carissima Simona comprendo la sofferenza nel vivere questo stato d'animo. Mentire verso se stessi è una modalità per costruirci comunque una sorta di identità e sono tanti i motivi per cui non ci piace quello che facciamo, inoltre mentire a qualcuno rappresenta un modo per dire una verità a qualcun altro... forse la sua paura è incorrere in conseguenze più disastrose oggi a raccontarsi per quello che è veramente piuttosto che mantenere coerenza con il palco costruito fino ad ora. Detto ciò nulla è impossibile da risolvere mi auguro che possa scegliere il terapeuta giusto per lei.

Gentile Simona, sentire dentro un vuoto enorme è una percezione molto faticosa che potrebbe farle avvertire la necessità di dover mentire e inventare per rimanere in comunicazione con gli Altri. In questo caso, la menzogna ripetuta sarebbe un tentativo piu' o meno efficace, a seconda delle situazioni, per poter mantenere una relazione, mettersi in comunicazione, esporsi. Che cosa si comunica se si ha la percezione di non poter dire nulla, di non riuscire a condividere nulla con l'Altro? Certo che fa molta fatica, se non si inventa qualcosa, rischia l'isolamento eccessivo. Non sappiamo se sia questa la sua dinamica interiore, pero' certo è opportuno l'aiuto di uno/a psicoterapeuta. Credo che a BS ce ne siano molti, provi ancora a sfogliare i vari elenchi e si lasci trascinare dal suo intuito, vedrà che troverà cio' che fa al caso suo. Saluti. 

Buongiorno Simona, io sono psicoterapeuta e lavoro su Brescia. Se desidera può contattarmi: starò con lei nella sua confusione e nel suo vuoto finché non riusciremo a uscirne insieme. Solo quando sarà davvero convinta di cambiare, pero: in terapia è fondamentale la sincerità, la trasparenza. Sarà un cammino davvero duro e impegnativo. Ci pensi. Se decide di sentirmi, trova i miei recapiti su psicologi-Italia. 

Cordiali saluti.

Salve, concordo con il consiglio del collega, di rivolgersi ad un collega che ha anche la specializzazione in psicoterapia, può cercarlo nella sua città, rivolgersi al CSM (Centro di salute mentale), ad associazioni private e convenzionate, si informi sull'offerta territoriale della sua città. Gli psicoterapeuti, sono numerosi in Italia, non dovrebbe avere difficoltà a contattarne uno per avere un appuntamento. La sua richiesta di aiuto è il punto di partenza per un percorso personale se deciderà di intraprenderlo. Spero di esserle stata di aiuto, cordiali saluti.

Cara Simona, scrivendo e chiedendo aiuto ha fatto un gesto coraggioso ed importante: ha detto la verità rivelando una parte di se' molto dolorosa. Quando mentiamo lo facciamo prima di tutto a noi stessi rischiando di confonderci e di perderci dentro l'immagine che creiamo, che diventa una trappola e ci distanzia sempre di più da chi siamo in realtà. Mi sembra importante per lei effettuare un percorso dove potersi recuperare, portando luce alle sue parti nascoste ed in ombra, chissà che tesoro prezioso può trovare nelle parti che vuole nascondere. Un percorso dove essere fiera di se' e potersi raccontare e mostrare con orgoglio, con pregi e difetti. Se vuole ricevo a Fontanella, 30 minuti da Brescia, può contattarmi per un primo colloquio. Un caro saluto

Gentile Simona,
vorrei cominciare con il valorizzare questo importante passo che è stato il chiedere aiuto, cosa non facile nè scontata, ma che sicuramente rappresenta il primo gradino verso l'affrontare il proprio disagio in modo positivo e costruttivo. 
A volte il mentire su cose che riguardano la propria sfera personale e intima ha un valore autoprotettivo e di autodifesa da qualcosa su cui non si riesce a costruire una sicurezza stabile e che la mente, più o meno consapevolmente, "preferisce" negare o modificare piuttosto che esporre così com'è. In qualche modo il rischio che si avverte rispetto a come quell'aspetto della propria persona verrà trattato e giudicato, è maggiore del dispiacere e dello svantaggio del crearsi un'alternativa più sicura. 
Sono d'accordo con l'idea che un percorso potrebbe esserle d'aiuto per far luce sui significati legati alla sua esperienza.
Io sono della sua città se vuole.

Un saluto

Gent.le Simona, certamente vivere nella bugia e nell'inganno deve essere molto frustrante nonché doloroso, soprattutto se coinvolge le persone che più amiamo. Le poche informazioni che lei fornisce non sono tuttavia sufficienti per capire le ragioni e i risvolti di questo comportamento e ancora meno per proporre soluzioni immediate. Sono certa che una buona psicoterapia possa esserle utile per comprendere l'origine di questo e aiutarla a ricostruire pezzo dopo pezzo la sua identità. Un caro saluto.

Gentile Simona,

considerando il suo stato d'animo e di come si percepisce è importante trovare una opportunità per condividere e parlarne, nell'ottica di individuare la natura è la causa del suo disagio.

Ciò permetterebbe di poter avviare un percorso di cura volto al miglioramento del suo star bene.

Se lo ritiene opportuno mi contatti, avremo modo di calendarizzare un incontro in studio. 

Ricevo in Piazza Duomo a Brescia.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Blocco nel contattare una psicologa

Salve, da diversi mesi ho il numero di una psicologa, che mi è stato dato da una mia conoscen ...

11 risposte
Terapia di coppia o individuale?

Non sono in grado di valutare se io abbia bisogno di uno psicologo o di uno psicoterapeuta e quale ...

10 risposte
Come posso liberarmi da questa fobia?

Salve, sono un ragazzo di 40 anni, soffro di ansia sociale generalizzata..che mi porta a non vivere....

7 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.